Warner Bros ha contattato Mel Gibson per portarlo al timone di Suicide Squad 2. Secondo le fonti dell’Hollywood Reporter, non sono ancora iniziate le trattative e non è stato preso nessun impegno.

Sappiamo comunque che l’attore e regista americano ha già familiarizzato con il materiale, ma lo studio di produzione non ne da per certa la sua concretizzazione così, oltre a Gibson, si fa il nome di Daniel Espinosa.

David Ayer ha diretto il primo capitolo, che è stato caratterizzato da un cast stellare che comprendeva Will Smith, Margot Robbie e Jared Leto. La pellicola, durante il suo sviluppo ha avuto problemi di produzione, di conseguenza  la risposta del pubblico è stata una polarizzazione di opinioni, che comunque ha fatto guadagnare alla pellicola 745 milioni di dollari, abbastanza per mettere in piedi un sequel.

Il fatto che Mel Gibson  sia sulla cresta dell’onda, dopo il suo film candidato agli Oscar La Battagli Di HackSaw Ridge, segna una svolta nella carriera del regista. La sua Immagine è stata notevolmente colpita agli inizi degli anni 2000, per guida in stato di ebrezza e commenti antisemiti e si ritrovò a perdere il lavoro in studio.

Ma ora che è riuscito a “ricostruire” se stesso sta ricevendo numerosissime offerte. È in trattative per Daddy’s Home 2 e tornerà in veste di attore a lavorare con Vincent Vaughn per il thiller Dragged Across Concrete.

Share This