Ti sarà inviata una password per E-mail

Gore Verbinski, dopo l’enorme successo con la saga dei Pirati Dei Caraibi, ritorna al genere che lo ha portato alla luce. Dal regista di The Ring, La Cura Dal Benessere cerca di ripercorrere i suoi fasti.

La Cura Dal Benessere narra le vicende del broker finanziario Lockhart, interpretato da Dane DeHaan, che fa parte di una grande società che è pronta per attuare una fusione. Per fare ciò, però, c’è bisogno del consenso del suo amministratore delegato, Roland Pembroke, in quanto deve firmare assolutamente delle liberatorie. L’uomo però fa recapitare all’azienda, che si trova in Svizzera e che non è più intenzionato a ritornare a New York. Lockhart avrà il compito di riportare Pembroke a casa, ma si ritroverà bloccato in uno strano centro benessere.

Il film viene inserito nella categoria horror che non è del tutto sbagliato. Ormai oggi giorno siamo abituati a definire “horror” una particolare specie di film che si presenta come tale e con una ben precisa atmosfera e dove esiste spudoratamente una strana creatura, visibile e non visibile, che disturba la tranquillità dei personaggi della storia. Ma in La Cura Dal Benessere il mostro c’è  ed è uno dei più pericolosi: L’uomo. Questo è sicuramente un punto che va a favore del film in quanto riesce a distaccarsi notevolmente da tutte le altre pellicole che si scopiazzano l’una con l’altra.

Oltre ad una storia molto accattivante che riesce ad intrappolarti sin dai primi minuti del film, l’ultima fatica di Verbinski ha un comparto tecnico da far invidia ai più grandi film di Hollywood. Una regia delicata, una fotografia de saturata e un’ottima colonna sonora (tra cui troviamo una cover di I Wanna Be Sedated dei Ramones) riescono a dare un impatto molto forte alle dinamiche della pellicola.

La Cura Dal Benessere - Lockhart

Ma come si dice “nessuno è perfetto” e per La Cura Dal Benessere vale lo stesso . La storia è molto accattivante ma viene spalmata su un minutaggio veramente eccessivo (si parla di quasi 2 ore e mezza), troppo tempo per un film horror. Io sono dell’idea che un ottimo film che faccia paura deve essere anche il più coinciso possibile (vedi The Witch o Babadook), in modo da concentrare al massimo tutto ciò che ha da offrire. Se invece si comincia ad allungare il brodo, automaticamente anche la paura e quello stato di inquietudine che il film in qualche modo ti aveva provocato, vanno piano piano a dileguarsi.

Ci sono alcune scene che mettono ansia, ma di terrificante e pauroso c’è poco e nulla, e un film horror non può permettersi questo. Dall’altro lato però La Cura Dal Benessere è un opera che fa riflettere su quanto l’uomo sia suscettibile e facilmente manovrabile. È un po’ come la storia del celebre The Ring (adattamento americano di un film coreano). Di per sé la storia non fa paura, semplicemente riesce grazie all’ambientazione e alla suggestione a creare uno stato di ansia. Ecco La Cura Dal Benessere è la stessa identica cosa.

Verbinski la finiamo di riscaldare sempre la stessa solita minestra?

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e Twitter per aggiornamenti e novità!

La Cura Dal Benessere
6.5Overall Score
Regia7
Fotografia7
Sceneggiatura6
Interpretazioni6