Tempo fa abbiamo scritto di come con la settima stagione di Game Of Thrones si stia arrivando verso la fine della serie, e di come la HBO stia pensando ad un fantomatico prequel su non si sa bene che cosa.

Un’altra idea che ha in cantiere l’emittente televisiva americana, oltre la “Ribellione Di Robert“, è altresì narrare le vicende dei Primi Uomini e il loro arrivo a Westeros.

Circa 12.000 anni prima l’arrivo di Aegon Il Conquistatore, i Primi Uomini giunsero a Westeros dal Continente Orientale attraversando il Braccio di Dorne, terra che fungeva da ponte sul Mare Stretto. Lo attraversarono sotto la guida del cosiddetto “Primo Re“, che si suppone abbia trovato il Trono del mare (successivamente poi appartenuto alla casata Greyjoy) sulle rive della Vecchia Wyk quando giunsero per la prima volta sulle Isole di Ferro. Fu lui a denominare coloro che cantano le canzoni della terra, Figli della Foresta.

I Primi Uomini arrivarono nel Continente Occidentale portando con sé la lavorazione del bronzo, del ferro, i cavalli, e le loro divinità. Con l’intenzione di imporre il loro credo, iniziarono a bruciare i grandi Alberi-Diga. Questa fu un’azione che si tradusse in una dichiarazione di guerra contro i Figli della Foresta, che per tutelare la loro tradizione, cominciarono a difendersi. La guerra per il predominio durò circa 2.000 anni, e fu terribile, sanguinosa.

I Primi Uomini e i Figli della Foresta, trovatisi ad un punto morto, concordarono un trattato di pace. Il patto suggellato, diede inizio ad un’amorevole convivenza. Agli uomini spettarono le coste, gli altopiani e le praterie; ai Figli rimasero le foreste. Condizione molto importante del patto, fu il divieto assoluto di abbattere, distruggere o danneggiare un qualsiasi tra gli Alberi-Diga rimasti, per nessuna ragione, in cambio della rivendicazione di tutto il Continente Occidentale. Il patto pose fine all’Età dell’Alba e diede inizio all’Età degli Eroi.

Un prequel su i Primi Uomini significherebbe separarsi dalla linea principale della serie, per raccontare fatti accaduti centinaia di anni prima. Questo porterebbe in un mondo completamente diverso che darà ai fan qualcosa di totalmente nuovo, e una spinta in più che farà proseguire lo show per molto tempo. Ma se da un lato potrebbe risultare un idea interessante, dall’altro risulterebbe difficile raccontare in un “solo” spin-off tutta la “lore” che c’è dietro ai primi abitanti di Westeros. Concentrarsi su un solo periodo storico sarebbe la scelta migliore. Esplorarlo, sviscerarlo in tutte le sue salse, senza lasciare nulla al caso.

Voi cosa ne pensate, meglio uno spin-off su l’assedio di Robert o sulle origini del continente occidentale?

Share This