I fan di Game Of Thrones hanno aspettato con ansia un incontro tra Jon Snow e Daenerys e la seconda puntata della settima stagione “Stormborn” ci ha portati un passo più vicino.

Tuttavia il loro appuntamento imminente non significa automaticamente che il nipote e la zia staranno insieme nella lotta contro Westeros e gli Estranei, ma potrebbe esserci una possibile alleanza come una potenziale rivalità.

“Stormborn” si riferisce al giorno in cui nacque Daenerys, l’unica figlia femmina del re folle Aerys Targaryen II e di sua moglie Rhaella. Tant’è che la regina dei draghi e Varys hanno una discussione sul passato poco fedele dell’eunuco, prima dell’arrivo della sacerdotessa Melisandre a Dragonstone. Dopo che la donna in rosso rivela a Daenerys, Tyrion e Varys che Jon Snow è diventato il re del nord, la regina rimane abbastanza impressionata.

“Non posso parlare con profezie o visioni nel fuoco, ma a me Jon Snow piace e ho fiducia in lui. So giudicare molto bene le persone. Hanno impiccato suo padre e hanno cospirato contro suo fratello. Ha molte più ragioni di noi per odiare Cersei.”

Queste sono le parole di Tyrion Lannister nei confronti dell’ormai ex-comandante dei Guardiani Della Notte. Persuasa dalle belle parole del suo primo cavaliere, Daenerys invia un corvo a Grande Inverno per invitare Jon Snow a Dragonstone ma anche a inginocchiarsi davanti a lei, segno di un’accoglienza non troppo gentile che avrebbero sperato i suoi consiglieri. D’altro canto Jon Snow è pronto ad andare da lei per convincerla a collaborare contro gli Estranei, visto che il quartier generale dove si trova adesso Daenerys è ricco di vetro di drago, unico materiale in grado di uccidere i non morti. Ma gli alfieri di Jon e sua sorella Sansa sono contrari ad una sua partenza in quanto il re del Nord dovrebbe stare con il suo popolo e non abbandonarlo.

“Non ho mai voluto essere re. Non l’ho mai chiesto. Ma accettai perché il Nord è la mia casa. È parte di me e non ho mai smesso di combattere per lei. Ma le probabilità adesso sono contro di noi.”

Arrivare a Dragonstone è l’ultima delle preoccupazioni di Jon, visto che deve convincere Daenerys ha puntare le sue truppe verso nord rispetto che a sud contro Cersei, che sicuramente non rimarrà ferma a guardare. La madre dei draghi è sempre stata una pedina dell’uomo sin da quando è stata venduta come moglie a Khal Drogo, per cui è normale che sia scettica verso una persona che cerca di distoglierla dal suo obbiettivo principale. Ma tanto quanto Daenerys si è dimostrata spiacevole nel mantenere saldo il suo potere, tanto Jon Snow si è rivelato essere un giusto re.

Daenerys abbatté la schiavitù e liberò il popolo mostrando lo stesso tipo di compassione che ha avuto Jon Snow quando permise ai bruti di ottenere rifugio lontano dalla minaccia degli Estranei. E poi entrambi hanno avuto un’esperienza familiare pessima, quindi al loro incontro potrebbero legarsi a causa delle loro esperienze da bastardi e orfani. Ma siccome questo è Game Of Thrones, che ci ha abituato sin dall’inizio a personaggi buoni che diventano cattivi e viceversa, nulla è ancora certo. Ma da un punto di vista narrativo avere Jon Snow e Daenerys Targaryen rivali, aumenterebbe notevolmente la tensione e l’eccitazione per la serie.

Quindi se Jon e Daenerys sono sulla strada per diventare migliori amici, non stupitevi se poi le cose dovessero ribaltarsi tutte ad un tratto. Nel prossimo episodio “La Giustizia Della Regina”, i due saranno per la prima volta nella stessa stanza e dalla clip della promo che vi lasciamo qui sotto, Jon sembra molto intimorito e non sa cosa aspettarsi . Ma come dice Dany nella clip di Game Of Thrones, “sono nata per governare i sette regni e lo farò” quindi non sarà clemente con nessuno.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e Twitter per aggiornamenti e novità!

Share This