Game Of Thrones è una delle serie più seguite nel panorama televisivo ed è dunque giusto dedicarle più tempo e approfondirne maggiormente i dettagli, soprattutto se ci stiamo avvicinando oramai al tanto atteso finale.

Daenerys Targaryen a Dragonstone in Game Of Thrones

Recentemente abbiamo scritto una recensione che parlava, in modo abbastanza superficiale, dei fatti avvenuti in questa attesissima settima stagione di Game Of Thrones. Ma, per analizzare in modo minuzioso ogni minimo particolare dello show, è doveroso fare degli spoiler, perciò uomo avvisato mezzo salvato!

Già dal finale della sesta stagione avevamo visto come Daenerys Targaryen fosse partita da oriente per attraccare finalmente nella sua terra originaria: il mondo occidentale. Dall’altra parte, verso nord, Jon Snow si ritrova in difficoltà nel combattere gli estranei e ha bisogno di una mano.

Così decide di partire a sud verso Roccia Del Drago, dove Daenerys e il suo Primo Cavaliere Tyrion Lannister presiedono. Ovviamente, come tutti fan desideravano, tra Jon e Daenerys scatta l’amore a prima vista, che però non si manifesta subito ad inizio della stagione, ma cresce man mano che vanno avanti gli episodi.

La parte più bella dell’intera stagione, nonché anche la stessa parte che mi ha fatto storcere un pochino il naso, è quando viene rivelato l’effettivo nome di Jon Snow. Già dalle vecchie stagioni si era capito che Jon Snow in verità non era il figlio bastardo di Robert Baratheon, bensì è stato il frutto dell’amore tra Lyanna Stark, sorella di Eddard, e Rhaegar Targaryen, primogenito di Aerys II detto il Re Folle, che fece una brutta fine per mano di Jaime Lannister.

Jon Snow nella settima stagione di Game Of Thrones

La cosa che al contempo ti lascia un po’ con l’amaro in bocca è come è stata studiata la scena. Samwell Tarly decide di tornare verso Nord per aiutare Jon con la battaglia contro i non morti, ma al suo arrivo non lo trova perché è ancora al sud con la madre dei draghi. Entrando in una porta trova Bran Stark seduto vicino al fuoco che gli rivela che il vero nome di Jon è Aegon Targaryen e che non è mai stato un bastardo, bensì l’erede legittimo del Trono Di Spade. Ma il tutto avviene così dal nulla, senza un motivo, senza neanche averlo detto alle sue sorelle.

Di conseguenza anche la battaglia per la ribellione di Robert Baratheon è stata tutta una falsa, in quanto iniziata per le accuse mosse a Rhaegar, di aver rapito la promessa sposa di Robert e di averla violentata.

Ritornando a Jon Snow, Aegon Targaryen è un nome che è già apparso durante la serie televisiva e ancor di più nei libri. Aegon era il fratello di Rhaegar che è stato ucciso insieme a sua sorella Rhaenys all’epoca della ribellione. Inoltre, Aegon I Targaryen,  fu il fondatore della dinastia Targaryen nonché della città di Westeros.

Ora non ci resta che aspettare l’ultima stagione dove tutti i nodi verranno al pettine, e dove finalmente Daenerys e Jon, si spera, verranno a sapere della loro sconosciuta parentela. Scoperto ciò rimarranno insieme per portare avanti la dinastia Targaryen, o ci sarà il rifiuto e quindi una lotta tra zia e nipote?

In questa settima stagione di Game Of Thrones ci sono stati notevoli passi avanti per quanto riguarda la storia degli estranei. Per sette stagioni sono rimasti lì, inermi, ma dopo essere riusciti a riportare in vita il drago di Daenerys e a buttar giù dopo millenni la grande barriera, sono pronti allo scontro decisivo.

 

Ditocorto sul punto di morte in Game Of Thrones

Non me ne vogliano i fan ma ho sognato in lungo e in largo che questo giorno finalmente arrivasse. A quanto pare George Martin e i creatori della serie hanno esaudito il mio desiderio e finalmente Ditocorto è stato ucciso per mano di Arya Stark. Finalmente Sansa si sveglia dal suo sonno profondo e reagisce alle continue persuasioni dell’ambizioso e opportunista maestro del conio. Vederlo morire è stata una gioia immensa!

Erano ormai diverse stagioni in cui Petyr Baelish era diventato pressoché inutile, un continuo fare le stesse identiche cose: persuadere la gente per ottenere ciò che vuole, ossia accrescere inesorabilmente il suo potere. Grazie Game Of Thrones. Grazie HBO.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e Twitter per aggiornamenti e novità!

 

Share This