Indubbiamente il mercato dei Cinecomics, negli ultimi anni, ha creato molto interesse sopratutto tra i fan delle opere cartacee e non. Con la creazione dell’universo Marvel, e del recentissimo mondo parallelo DC, la trasposizione del fumetto nelle sale cinematografiche è diventato un vero è proprio monopolio nell’industria cinematografica.

Qual è il miglior cinecomic di sempre? Scopritelo attraverso questa lista dei 10 film supereroistici più belli secondo PasqusCineBlog.

10) Watchmen


Watchmen è un film del 2009 diretto da Zack Snider ed è una trasposizione cinematografica dell’omonima serie a fumetti di Alan Moore e David Gibbons.

La storia è ambientata nel 1985, in un mondo parallelo simile a quello terrestre, ma con la presenza di supereroi nella società, che ha comportato automaticamente uno sviluppo diverso per alcuni avvenimenti storici.

Il film è realizzato molto bene. Effetti speciali e in generale tutto il reparto tecnico sono fantastici. Ma la trama lascia un pò a desiderare e da per scontato alcuni fatti e alcune sottotrame che sono fruibili solo da chi ha letto l’opera cartacea.

9) Spiderman 2


Spiderman 2 è un film diretto da Sam Raimi nel 2004 ed è il secondo capitolo della prima trilogia sull’uomo ragno.

Il film prosegue una storia che tutti quanti noi conosciamo. Quella di Peter Parker, interpretato da Toby Maguire, che acquisisce dei superpoteri dal morso di un ragno geneticamente modificato, e che non riesce a conciliare la sua vita privata, con i suoi doveri da Spiderman.

Sam Raimi confeziona un piccolo gioiellino cinematografico. Ricco di azione, effetti speciali e sopratutto una trama ben congeniale.

8) V Per Vendetta


V Per Vendetta è un film del 2005 diretto James McTeigue, prodotto dai fratelli Wachowski, ed è tratto anch’esso dall’omonima Graphic Novel scritta da Alan Moore e illustrata da David Lloyd.

La storia è ambientata nel Regno Unito in un futuro distopico, dove la società è governata da un regime totalitario e militarizzante al cui vertice c’è il cancelliere Adam Sutler. A tutto questo si oppone uno strano individuo V, un rivoluzionario perennemente coperto da una maschera di Guy Fawkes.

Alan Moore si è dissociato completamente dalla produzione del film, ritenendosi molto deluso dal risultato finale della pellicola. Mentre invece Lloyd si è ritenuto molto soddisfatto del risultato.

Il film vuole essere una pura critica verso una società schiavizzante e un capitalismo oppressivo, rendendo l’intera pellicola forse troppo matura per il pubblico, che non è riuscita a cogliere appieno il significato intrinseco dell’opera, reputandola noiosa e lenta.

7) X-Men 2


Secondo film dell’originale trilogia degli X-Men diretta da Bryan Singer. È ispirato alla serie a fumetti ideata dalla Marvel, in especial modo alla graphic novel Dio Ama, L’uomo Uccide di Chris Claremont pubblicata nel 1982.

La storia continua con Wolverine che è alla ricerca delle sue origini, mentre Nightcrawler, un mutante-teleporta con l’aspetto di un demone, cerca di uccidere il presidente degli Stati Uniti per decretare la piena libertà ai mutanti.

Miglior film della trilogia, X-Men 2 ha tutto ciò che un ottimo cinecomic deve avere: buoni effetti speciali, un’ottima trama e una splendida caratterizzazione dei personaggi.

6) Iron Man


Iron Man è un film del 2008 di Jon Favreau, basato sul personaggio dei fumetti Marvel ed è il primo film a far parte del Marvel Cinematic Universe. Interpretato da Robert Downey Jr, ormai diventato icona del personaggio, il film ha ricevuto parecchio successo tra la critica ed è stato nominato anche agli Oscar del 2009 per i miglior effetti visivi e montaggio.

Le vicende seguono la storia di Tony Stark, capo della Stark Industries, che durante il suo viaggio di ritorno da una base militare americana per la dimostrazione della sua ultima creazione, il missile Jericho, viene rapito da alcuni terroristi che lo imprigionano perché vogliono che costruisca il missile tutto per loro. Durante il rapimento, a causa di un esplosione, gli si conficcano nel petto alcuni frammenti metallici. Grazie al suo compagno di prigionia Yinsen, un fisico, riesce ad impiantarsi un elettromagnete per impedire che i frammenti arrivino al cuore.

Iron Man ha avuto altri due sequel, ma solo il primo è riuscito ad essere così divertente e unico. Musiche calzanti, botte ovunque e sopratutto Robert Downey jr, ha reso la pellicola un vero e proprio blockbuster assolutamente da vedere.

5) Deadpool


Deadpool è un film di Tim Miller del 2016 e viene considerato, secondo me in modo sbagliato, come l’ottavo film degli X-Men. Dico in modo sbagliato perchè Deadpool è un film a se stante dove i mutanti non c’entrano nulla, almeno in parte.

Wade Wilson, frequentatore assiduo di un bar per mercenari gestito dal suo amico Weasel, durante il suo matrimonio con Vanessa, conosciuta in quello stesso bar, ha un malore e viene portato in ospedale. Qui scopre di avere un cancro terminale a vari organi. Un giorno mentre sta al pub di Weasel incontra una figura alquanto losca e avventata che gli promette di farlo guarire dal cancro.

Deadpool è uno dei pochi cinecomic che mi ha divertito così tanto. Risate dall’inizio alla fine, con battute mai ripetitive e sempre originali. Ryan Reynolds interpreta l’antieroe per eccellenza, che fa della comicità e delle scene di azione il suo punto di forza.

4) Il Corvo


Il corvo è un film del 1994 diretto da Alex Proyas  e tratto dal fumetto di James O’Barr. La pellicola è stata l’ultima interpretazione di Brandon Lee, figlio di Bruce Lee, morto accidentalmente a causa di un colpo di pistola durante le riprese del film. La produzione ha dovuto ricorrere a trucchi digitali e controfigure per terminare l’opera.

Eric Draven e Shelly Webster sono due giovani fidanzati in procinto di sposarsi. La notte prima delle nozze, la terribile “Notte del Diavolo”, così chiamata a causa della puntuale esplosione di violenze in città in concomitanza con Halloween, quattro criminali, facenti parte della banda dello spietato signore del crimine di New York, Top Dollar, irrompono nel loro appartamento ed uccidono Eric gettandolo dalla finestra, mentre Shelly, dopo essere stata violentata e picchiata selvaggiamente, muore in ospedale.

Secondo la mitologia di alcune culture, il leggendario corvo imperiale avrebbe il ruolo di accompagnare le anime nell’oltretomba. Quando però il cuore della persona morta è particolarmente colmo di dolore e rabbia, il corvo fa resuscitare l’anima per poter regolare i conti. Un anno dopo la sua morte, un corvo si posa sulla tomba di Eric e il giovane resuscita.

Il film può essere rappresentato come lo scorrere di una poesia, che porta lo spettatore in questa storia surreale, ma allo stesso tempo reale per i temi trattati. Ovviamente Il Corvo è un cinecomic che si discosta nettamente dai canoni classici, non esistono battute di nessun tipo ne risate qua e là. È un film maturo che parla del limbo tra la vita e la morte.

 3) Sin City


Sin City è un film del 2005 diretto da Robert Rodriguez, Frank Miller e Quentin Tarantino, che ha diretto un piccolo episodio nel film.

Opera dello stesso Miller, il film è diviso in tre episodi, che raccontano tre storie dell’opera originale: Un Duro Addio, Quel Bastardo Giallo e Un’Abbuffata Di Morte (diretto da Tarantino).

La pellicola è completamente in bianco e nero, tranne in alcuni tratti dove vengono risaltate alcune caratteristiche dei personaggi (Quel Bastardo Giallo). Una fotografia mozzafiato per un film di questo genere, ed effetti speciali che non esistono. Non sembra neanche un cinefumetto, ma un thiller a tinte noir che distrugge i canoni che fino ad allora eravamo stati abituati a vedere.

2) Guardiani Della Galassia


Guardiani della galassia è un film diretto da James Gunn nel 2014 ed è la cosiddetta quarta pellicola della fase due dell’universo Marvel.

Il film gira tutto intorno a Peter Quill e ai suoi compagni di avventure: Gamora, Rocket Raccoon, Groot e Drax (interpretato da Dave Bautista), che dovranno vedersela con il temibile Thanos, padre adottivo di Gamora.

La cosa più interessante del film non è la trama, che inevitabilmente passa in secondo piano, ma al rapporto che si instaura tra tutti i personaggi: amore, risate,gioie e dolori, rendendo così più facile allo spettatore affezionarsi allo strano gruppo dei mutanti. Nota di merito sicuramente va alle canzoni del film, scelte appositamente in stile anni 80, calzanti nelle scene di azioni.

1) Il Cavaliere Oscuro


Nello stesso anno di Iron man esce Il Cavaliere Oscuro, secondo film della trilogia su Batman di Christopher Nolan. Serie cinematografica che ha dato il via a tutti quei film in puro stile “dark”.

In questo secondo capitolo, Bruce Wayne affiancato dal procuratore distrettuale Harvey Dent e dal commissario Jim Gordon, dovrà affrontale le folle gesta del criminale Joker, interpretato da Heath Ledger, che vinse il premio Oscar per la sua interpretazione, postuma alla sua morte avvenuta a causa di avvelenamento da sonniferi e analgesici.

Tutto il film viene retto dalla grande interpretazione di Heath Ledger che riesce a regalare al grande pubblico, una delle migliori interpretazioni del Joker e una delle più grandi interpretazioni del cinema contemporaneo. L’attore aveva studiato molto per il ruolo. Trasse ispirazione da fumetti come The Killing Joke e Arkham Asylum e si basò su personaggi come quelli di Arancia Meccanica e Sid Vicious dei Sex Pistols. È riuscito a dare un interpretazione univoca che si discosta nettamente da quella del suo predecessore, Jack Nicholson, nel Batman di Tim Burton.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e Twitter per aggiornamenti e novità!

Share This